Commissione per il Paesaggio

La Commissione Comunale per il Paesaggio è l’organo tecnico–consultivo del Comune di Milano che esprime pareri obbligatori, non vincolanti – salvo diversa disposizione di legge - in merito a:
  • autorizzazione paesaggistica ordinaria prevista dall’art. 146 del decreto legislativo del 22 gennaio 2004 n. 42, per quanto riguarda le competenze amministrative attribuite al Comune dall’art. 80 della Legge Regionale 11 marzo 2005 n. 12;
  • autorizzazione paesaggistica semplificata prevista dal DPR 31/2017 per gli interventi elencati nell'Allegato "B";
  • accertamento di compatibilità paesaggistica, ai sensi dell’art. 167 del    decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42;
  • irrogazione delle sanzioni amministrative in materia paesaggistica;
  • provvedimenti a sanatoria ex Art.32 della Legge 28 febbraio 1985 n. 47;
  • impatto paesistico dei progetti di cui alla parte IV della normativa del piano paesaggistico regionale;
  • casi previsti dalle Norme di Attuazione del PGT;
  • progetti preliminari presentati ai sensi degli artt. 40 e 55 del Regolamento Edilizio;
  • pareri nei casi previsti dalle norme regolamentari vigenti.

La Commissione esprime il proprio parere prestando particolare attenzione alla coerenza degli interventi in progetto con i principi, le norme e i vincoli degli strumenti paesaggistici vigenti, ai fini di una tutela complessiva del territorio e valuta gli interventi proposti in relazione alla compatibilità degli interventi con i valori paesaggistici riconosciuti e la congruità con i criteri di gestione del bene tutelato.

Per verificare i vincoli paesaggistici è possibile consultare il PGT online - PdR - Tav. R-06.

A seguito dell’entrata in vigore del PGT vigente in data 5.2.2020, per i titoli edilizi soggetti alle disposizioni dell’art. 5  delle NA del PdR, la definizione di “cortile” indicata al comma 24 del suddetto articolo prevale sui contenuti della Determina Dirigenziale n. 63/2014 ai fini dell’applicazione delle norme del PGT.

E’ possibile visionare i nominativi dei componenti della Commissione, i loro curricula nonché le dichiarazioni attestanti l’elenco dei progetti edilizi realizzati e/o avviati nella città di Milano nell’ultimo triennio (ai quali abbiano professionalmente collaborato e operato prima di assumere l’incarico - cfr. Regolamento Edilizio – art. 49.8).

Visita la sezione Amministrazione Trasparente

Nel 2010 la Commissione per il Paesaggio del Comune di Milano ha adottato il primo "Manifesto degli indirizzi e delle linee guida" (approvato nella seduta del 4 febbraio 2010) al fine di esplicitare alcuni criteri qualitativi utilizzati per la valutazione dei progetti. A sei anni di distanza, dopo l’approvazione nel 2012 del Piano di Governo del Territorio (P.G.T.) e nel 2014 del nuovo Regolamento Edilizio (R.E.) — che hanno definito molti elementi fondamentali riguardanti gli aspetti paesaggistici e attribuito alla Commissione stessa ulteriori compiti — la Commissione ha ritenuto opportuno proporne un Primo Aggiornamento basato sull’esperienza maturata. 
La nuova versione del Manifesto conferma, da un lato, principi e obiettivi generali e, dall'altro, aggiunge alcune ulteriori indicazioni in merito ai criteri di valutazione dei progetti. 
Il documento si rivolge in primo luogo ai progettisti, compresi i progettisti delle opere pubbliche che svolgono un ruolo determinante nel generare la qualità urbana della città contemporanea, quindi anche ai progettisti che operano all’interno dello stesso Comune di Milano, nelle Società partecipate e in altri Enti. In secondo luogo il Manifesto è rivolto agli operatori e ai committenti (pubblici e privati), come anche, più in generale, a “tutti i cittadini desiderosi di partecipare consapevolmente ai processi di trasformazione del loro ambiente di vita”.

Gli elaborati del progetto edilizio da sottoporre all’esame della Commissione del Paesaggio (impatto, diversa attuazione delle norme morfologiche del PGT, verifiche preliminari istruttorie, ecc.) devono essere raccolti, mantenendo la sequenza sotto indicata, in un unico file, da inserire tra gli allegati della domanda elettronica, con dimensioni non superiori a 15Mb, dal nome BookPresentazioneCommissionePaesaggio e tipo 34_34 COMMISSIONE PAESAGGIO:

  • Inquadramento
  • TAVOLE Stato di Fatto
  • TAVOLE di Confronto
  • TAVOLE di Progetto con indicazione dei materiali e colori riferiti alle cartelle RAL o NCS
  • Render e foto-simulazioni
  • Relazioni
  • Documentazione fotografica

A valle delle semplificazioni amministrative in materia di “Eco bonus”, la Commissione per il Paesaggio del Comune di Milano, nel sottolineare la necessità e l’importanza del miglioramento energetico del patrimonio edilizio, esprime preoccupazione per gli esiti di un processo potenzialmente indifferente alla sua qualità architettonica e si fa promotrice di un appello per una progettazione attenta e sensibile all’oggetto architettonico su cui si interviene, anche sul piano del linguaggio, delle finiture e dei materiali.

Per gli interventi realizzabili con le procedure previste è stata infatti interamente affidata ai committenti e ai progettisti, senza alcun confronto né verifica da parte delle istituzioni, la responsabilità culturale sulle modalità di trasformazione del patrimonio edilizio che configura l’insieme del paesaggio della città di Milano.

Un paesaggio che comprende una stagione significativa e particolare della modernità europea, nota e studiata anche all’estero, particolarmente fragile soprattutto per la sua natura sperimentale sui materiali, e che comprende anche testimonianze importanti dei tentativi di conferire dignità architettonica al notevolissimo sviluppo edilizio del secondo dopoguerra ricorrendo a dettagli discreti e delicati, che oggi, proprio quando iniziano ad essere considerati e apprezzati, rischiano di venire acriticamente cancellati.

Una adeguata sensibilità sul progetto potrebbe valutare interventi che coinvolgano il meno possibile i fronti sugli spazi pubblici, laddove se ne riconoscano adeguate qualità, nell’ottica di salvaguardare nel suo complesso la memoria collettiva e identitaria dell’architettura e del paesaggio milanese.


La Commissione per il Paesaggio del Comune di Milano.
Approvato all’unanimità nella seduta del 1 luglio 2021.

La Commissione per il Paesaggio, nella seduta del 23 luglio 2020 ha approvato il documento "CONTRIBUTO ALLA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DELL’ARCHITETTURA MODERNA MILANESE: CRITERI DI VALUTAZIONE DEGLI INTERVENTI" con l'obiettivo di iniziare ad affrontare più sistematicamente, anche dal punto di vista operativo, il tema tanto delicato e importante quanto urgentissimo, di quale prospettiva delineare per questa parte fondamentale della identità del paesaggio urbano milanese.

La Commissione si riunisce settimanalmente (ogni giovedì pomeriggio). 

L'ordine del giorno della seduta della Commissione per il Paesaggio è pubblicato il giovedì mattina per la seduta che si terrà il pomeriggio stesso.
Visualizza l'Ordine del giorno >>>
E’ possibile consultare gli ultimi cinque ordini del giorno.

Il verbale sintetico (solo l’esito dei progetti esaminati) è pubblicato entro il successivo giorno lavorativo alla seduta della Commissione. 
Visualizza il  Verbale sintetico >>>
E’ possibile consultare gli ultimi cinque verbali sintetici.

Il parere integrale completo relativo alla singola pratica è invece consultabile online dal professionista su OnlyOne-Pratiche Edilizie (con le proprie credenziali) a partire dal martedì successivo alla seduta stessa della Commissione per il Paesaggio.
Accedi a OnlyOne-Pratiche Edilizie >>>
Accesso riservato (con le proprie credenziali) ai professionisti.

Utilizza i servizi

Aggiornato il: 29/06/2022